Molte persone pensano che l'analisi dei grafici delle criptovalute sia un lavoro complesso, tuttavia non è così, può essere abbastanza semplice. Successivamente ti daremo tutte le informazioni necessarie per imparare come leggere i grafici delle criptovalute e azioni.

Come leggere i grafici delle criptovalute?

La stragrande maggioranza dei trader e degli investitori ricorre all'utilizzo di grafici dei prezzi, noti anche come grafici azionari. Questi grafici, sia per brevi periodi come il giorno o per diversi anni, collocano il prezzo corrente in un quadro di riferimentoa.

È essenziale padroneggiare l'abilità di interpretare questi grafici dei prezzi, che, in pochi secondi, forniscono dati sull'umore del mercato in relazione a un asset, come un'azione o una criptovaluta, l'andamento a breve e lungo termine, nonché come la domanda e l'offerta. I principi di analisi tecnica utilizzati nella lettura dei grafici azionari sono ugualmente applicabili all'interpretazione dei grafici per Bitcoin e altre criptovalute.

L'esame dei grafici delle criptovalute è una fase iniziale essenziale. Sebbene tutti i trader utilizzino i grafici, non tutti li fanno allo stesso modo. Soprattutto nel regno del mercato azionario, un investitore azionario che segue lo stile di Warren Buffett, su chi si concentra di più analisi fondamentale, Utilizzerai un grafico principalmente per valutare il sentimento del mercato, ovvero se il mercato mostra o meno una preferenza per un particolare titolo.

Uno scenario simile si verifica con le criptovalute: è evidente che altcoin come Ada Cardano o BNB offrono molte più garanzie rispetto a Dogecoin. Gli operatori, dal canto loro, si affidano alle conoscenze fornite dal analisi tecnica di grafici per la maggior parte delle loro decisioni, consentendo loro di identificare e capitalizzare gli squilibri tra domanda e offerta.

Qual è il grafico dei prezzi?

Il grafico dei prezzi è un'illustrazione visiva che mostra la fluttuazione dei prezzi in un mercato specifico, sia esso Bitcoin, Ethereum, il mercato dell'oro, il Dow Jones, le azioni Tesla, ecc. Si compone di due assi: L'asse verticale rappresenta i prezzi e l'asse orizzontale rappresenta l'intervallo di tempo.

La grafica può variare dalla più semplice alla più sofisticata. Sebbene tutti mostrino le quotazioni, il livello di informazioni aggiuntive che possono essere incorporate in un grafico è davvero ampio e preciso. È fondamentale capirlo Non esiste un unico modo corretto per visualizzare la fluttuazione dei prezzi in un mercato.

Ad alcuni trader piace mantenere un grafico il più minimalista possibile, mentre altri preferiscono riempire i propri grafici azionari con un livello di dettaglio che, per chi non lo conosce, può trasformare il grafico in un codice complesso e incomprensibile. Ci sono migliaia di indicatori di analisi disponibili per i grafici delle criptovalute.

Inoltre, ci sono diversi tipi di grafici dei prezzi. grafici a linee Sono i più semplici e mostrano solo il prezzo di chiusura per ogni periodo di tempo. grafici a barre, invece, mostrano il prezzo di apertura, il prezzo di chiusura, nonché i prezzi massimi e minimi per un determinato periodo di tempo. I grafici a candela forniscono le stesse informazioni dei grafici a barre, ma sono rappresentati in un modo che molti trader trovano più facile da interpretare.

È anche importante notare che sebbene i grafici dei prezzi siano uno strumento fondamentale nell'analisi tecnica, non dovrebbero essere usati isolatamente. Dovrebbero essere integrati con altri strumenti di analisi tecnica, nonché analisi fondamentale e analisi del sentiment di mercato, per ottenere un quadro più completo e quindi prendere decisioni di trading più informate.

Tendencies

Nello studiare come interpretare i grafici delle criptovalute, è essenziale comprendere il comportamento dei prezzi. Nell'analizzare la tua traiettoria, è fondamentale essere in grado di identificare uno schema o una tendenza.

Quando si utilizzano gli indicatori, è essenziale ottenere un quadro il più completo possibile delle oscillazioni passate di un asset. Una tendenza si riferisce a un prezzo che mantiene un movimento costante in una particolare direzione. I valori possono esibire tre possibili modelli di comportamento:

  • Rialzista: Un pattern rialzista indica che il prezzo è in aumento.
  • Bassista: Un modello ribassista suggerisce che il prezzo è in calo.
  • Laterale: Un pattern stabile significa che il prezzo non presenta variazioni significative verso, ma rimane costante.

È importante notare che le tendenze sono essenziali per prendere decisioni di investimento. In una tendenza al rialzo, gli investitori spesso acquistano, aspettandosi che il prezzo salga ancora di più. In una tendenza al ribasso, possono decidere di vendere prima che il prezzo scenda ulteriormente. In un trend stabile, gli investitori potrebbero decidere di mantenere i propri investimenti, aspettando che si formi un trend chiaro prima di prendere una decisione. Pertanto, essere in grado di identificare correttamente le tendenze è un'abilità preziosa per qualsiasi investitore o trader.

Tipi di grafici dei prezzi

I grafici dei prezzi sui mercati azionari e delle criptovalute non mostrano sempre il prezzo allo stesso modo. Ogni tipo di grafico dà la priorità a determinati aspetti rispetto ad altri. Sebbene esistano più tipi di grafici, Ci concentreremo sui due più utilizzati oggi: i grafici che usano le linee per rappresentare il prezzo e quelli che usano le candele.

Grafici di linea

I grafici a linee sono una versione semplificata; tracciare il prezzo per un periodo di tempo. Questo tipo di grafico ci fornisce due punti informativi chiave: la data e il prezzo. Da questi dati fondamentali possiamo dedurre varie osservazioni sull'intensità e la durata di un trend, nonché sulla reazione del prezzo di una criptovaluta o di un'azione a notizie favorevoli o sfavorevoli.

Tuttavia, poiché ogni punto sul grafico rappresenta un'intera giornata di attività di trading, non abbiamo molte informazioni sui singoli eventi di ogni giorno. Con i grafici a linee, non possiamo dire quale fosse l'intervallo di trading durante il giorno o se il grafico tende a chiudere ogni giorno di trading vicino al suo massimo giornaliero.

I grafici a linee sono apprezzati e utilizzati dagli investitori che richiedono una visione di base della cronologia delle transazioni di una criptovaluta o di un'azione, poiché rimuovono il rumore che i grafici a candele possono generare.

È qui che entrano in gioco grafici a candele più dettagliati. Sebbene i grafici a linee forniscano una cronologia dei prezzi di facile comprensione, non forniscono le informazioni dettagliate fornite dai grafici a candele.

Grafici a candele giapponesi

I grafici a candele giapponesi sono la scelta preferita per i trader attivi. Generalmente, questi grafici si basano su periodi giornalieri, il che significa che ogni candela rappresenta un giorno di attività di trading e ogni candela su un grafico mostra quattro informazioni chiave:

  • Casa: è il prezzo iniziale della criptovaluta all'avvio della candela (questo può variare a seconda del periodo della candela che stiamo utilizzando).
  • Massimo: È il prezzo più alto a cui è stata scambiata la criptovaluta durante la validità di quella candela.
  • minimo: È il prezzo più basso a cui è stata scambiata la criptovaluta durante la validità di quella candela.
  • fine: È l'ultimo prezzo a cui è stata scambiata la criptovaluta durante la validità di quella candela.

È importante sapere che l'inizio, il massimo, il minimo e la fine sono determinati dall'intervallo di tempo del grafico. Ad esempio, un grafico a cinque minuti ha un nuovo inizio ogni cinque minuti, ogni volta che si forma una nuova candela.

Esistono due tipi di candele:

Candele rialziste: sono quelli in cui il prezzo finale è superiore al prezzo iniziale. Sulla maggior parte delle piattaforme grafiche, le candele rialziste sono di colore verde o bianco.

Candele ribassiste: sono quelli in cui il prezzo finale è inferiore al prezzo iniziale. Sulla maggior parte delle piattaforme grafiche, le candele ribassiste sono di colore rosso o nero.

La sezione rettangolare di una vela si chiama "Corposo«, mentre le linee sottili sono conosciute come «stoppini» o ombre. L'analisi dei cambiamenti tra questi componenti è essenziale per molti trader. Questo approccio può essere chiamatoe «trading basato sull'azione dei prezzi«.

Le candele giapponesi forniscono informazioni sufficienti per eseguire innumerevoli analisi in base a come sono rappresentate sul grafico dei prezzi. Esistono modelli rialzisti e ribassisti, modelli di continuazione e inversione di tendenza, nonché modelli a candela singola, due modelli a candela e tre modelli a candela.

Un pattern engulfing rialzista è composto da due candele e si forma durante un trend ribassista. La prima candela è ribassista e la seconda è rialzista, «avvolgimento» il corpo del primo. Al contrario, un pattern engulfing ribassista è una formazione a due candele che si forma durante un trend rialzista. La prima candela è rialzista e la seconda è ribassista, coprendo completamente il corpo della prima.

Istogramma

I grafici a barre sono diventati popolari tra i trader di criptovalute in quanto presentano variazioni di prezzo in un intervallo di tempo specifico. Questo strumento mostra il prezzo più alto, più basso, di apertura e di chiusura raggiunto da un asset per un'ora, un giorno, una settimana o qualsiasi altra finestra temporale selezionata.

Le operazioni di acquisto e vendita (insieme al valore dell'asset) sono visualizzate come linee colorate, dove il verde indica che il prezzo è in aumento e il rosso indica che il valore è in calo. Il prezzo più basso si trova nella parte inferiore della barra, mentre il massimo raggiunto dalla criptovaluta in quel periodo si trova nella parte superiore.

I grafici a barre raccolgono dati come l'apertura, la chiusura, il prezzo minimo e massimo che la criptovaluta ha raggiunto in un periodo. Da parte sua, il prezzo di apertura è rappresentato da una piccola linea orizzontale che si estende dalla barra a sinistra del piano delle coordinate. Il prezzo di chiusura, d'altra parte, è una breve linea orizzontale situata a destra del diagramma.

Elementi importanti per la lettura dei grafici delle criptovalute

Ci sono diversi elementi chiave che sono fondamentali per leggere e interpretare questi grafici in modo efficace. La comprensione di ciascuno di questi elementi ti fornirà una solida base per l'analisi tecnica e decisioni di trading più accurate.

Volume

Il volume è la rappresentazione cumulativa dell'attività di trading. In altre parole, il volume mostra il numero di transazioni che sono state effettuate durante un determinato periodo di tempo. Questo di solito viene visualizzato come un istogramma che si trova in basso, sotto il grafico dei prezzi. Quando il volume è alto, il prezzo tende a muoversi di più (in teoria), rispetto a periodi di basso volume.

Analizzare il volume isolatamente non fornisce molte informazioni, è sempre necessario rivedere il volume insieme al prezzo.

Inoltre, è fondamentale ricordarlo volume elevato durante un movimento rialzista nel prezzo potrebbe indicare una forte tendenza al rialzo. D'altra parte, se si osserva un volume elevato durante un calo dei prezzi, questo può essere un problema indicativo di una forte tendenza al ribasso. L'analisi di queste tendenze in relazione al volume può fornire un quadro più chiaro della possibile direzione del mercato.

tempi

Fino ad ora, ci siamo concentrati sui grafici giornalieri, ma la realtà è che i grafici dei prezzi possono adattarsi a qualsiasi intervallo di tempo, da mensile fino a dieci secondi.

La selezione dell'intervallo di tempo dovrebbe basarsi su tre aspetti principali:

Il livello di rischio che sei disposto ad assumere in ogni operazione. Il numero di operazioni che intendi effettuare all'ora/giorno/settimana. La disponibilità di tempo che devi investire.

Il tuo livello di rischio per operazione varierà a seconda dell'intervallo di tempo che scegli di negoziare. L'intervallo medio di una candela su un grafico mensile è molto più ampio rispetto a un grafico a 1 minuto. Dovresti considerare la volatilità per candela nel tuo lasso di tempo e impostare i tuoi parametri di rischio da lì. Ad esempio, non avrebbe senso impostare uno stop loss dell'1% quando si investe in Apple su un grafico mensile.

I movimenti del mercato sono caratterizzati dal manifestarsi sotto forma di zigzag. Tutti i valori fluttuano e perché ci sia crescita deve esserci un declino. L'indicatore più importante per misurare la volatilità in un intervallo di tempo specifico è attraverso l'Average True Range (ATR). L'ATR è essenzialmente una misura della volatilità media per candela.

identificazione della candela

A questo punto dell'articolo su come interpretare i grafici delle criptovalute, tuttavia, quando si tratta di analizzare le singole candele, il compito diventa un po' più complesso. Alcuni trader vedono tutte le candele allo stesso modo, credendo fermamente che ognuna fornisca informazioni preziose sul mercato.

D'altra parte, alcuni commercianti preferiscono basare la loro analisi sull'identificazione di poche candele chiavi che, sostengono, prediranno il comportamento futuro del grafico. Naturalmente, raggiungendo questo livello, entriamo nel regno della soggettività dell'analisi tecnica.

Il trader Ross Cameron utilizza l'affascinante principio di Pareto per estrapolarlo alla psicologia del trading intraday. Questo principio sostiene che il L'80% degli effetti deriva dal 20% delle cause. L'80% dei profitti di trading proviene dal 20% delle tue operazioni. L'80% del mercato è di proprietà del 20% delle aziende, l'80% del commercio avviene nel 20% di una città, ecc.

Molti trader applicano questa filosofia per analizzare le singole candele. Anche se ogni candela racconta un pezzo della storia, un'analisi dettagliata di ognuna potrebbe portare alla paralisi dell'analisi e al ben noto bias di conferma (un bias comune nell'economia comportamentale che si basa sull'inclinazione umana a favorire, cercare, interpretare). richiamare informazioni che supportano le nostre convinzioni). Molti trader scelgono di esaminare alcune candele chiave all'interno di ogni grafico, credendo che queste ci diranno il restante 80% della storia.

Daremo un'occhiata a due candele di seguito, per ottenere una migliore comprensione di alcuni dei fondamenti dell'analisi tecnica eseguita dai professionisti dello studio delle candele. Faremo riferimento al Doji, al Martello e al Marubozu come esempi di alcuni di questi «Candelieri di Pareto" più rilevanti:

Candela Doji

Una candela Doji è uno che mostra gli stessi prezzi di apertura e chiusura. In generale, si ritiene che un Doji rifletta una mancanza di decisione da parte dei partecipanti al mercato, come se il mercato fosse affaticato. Tuttavia, la rilevanza di una candela Doji dipende sempre dal contesto in cui appare. Ad esempio, un Doji che si manifesta vicino a un nuovo minimo durante una continua tendenza al ribasso può essere foriero di un imminente cambiamento di opinione da parte degli investitori.

In tali casi, non è raro vedere un balzo verso l'alto seguito da un trend rialzista. Tuttavia, se il Doji appare nel mezzo di un lungo periodo di consolidamento laterale, il suo significato si attenua. Per definizione, un movimento laterale del prezzo denota indecisione nel mercato, quindi una Doji in questa situazione non ci fornisce nuove informazioni. Puoi riconoscere cinque tipi di candelabri Doji: Star Doji, Long-legged Doji, Dragonfly Doji, Gravestone Doji e Four Price Doji.

Candela martello

Il martello o la candela a martello È caratterizzata da un'ombra inferiore che solitamente è lunga il doppio del corpo della candela, mentre l'ombra superiore è inesistente o molto piccola. In generale, la candela Hammer viene interpretata come un segnale di inversione di tendenza, suggerendo che potrebbe essere il momento giusto per vendere o acquistare. Uno scenario comune sarebbe, ad esempio, che le azioni scendano per aprire nel mezzo di una continua tendenza al ribasso, solo per essere dominate dai rialzisti per tutto il giorno e chiudere più in alto.

Candela Marubozu

La candela Marubozu si distingue per avere un'ombra minima o assente e un corpo pieno. Questa candela è considerata la più audace e aggressiva tra tutte. Sottolinea che, indipendentemente dal fatto che fossero rialzisti o ribassisti, hanno esercitato il controllo completo sull'azione dei prezzi dall'apertura alla chiusura. La psicologia dietro le candele Marubozu è più semplice di quella delle candele Doji e Hammer: un Marubozu rialzista mostra una forte concorrenza tra gli acquirenti per le azioni, il che significa che la domanda è alta.

In termini di Marubozu rialzista, non ci sono correzioni poiché gli acquirenti sono pronti a pagare prezzi più alti per acquisire continuamente il titolo. Al contrario, nel caso di Marubozus ribassista, è vero il contrario. La presenza consecutiva di diversi Marubozu indicherebbe una pressione schiacciante in quella direzione del mercato. Un alto grado di cautela è essenziale quando ci si trova sul lato sfavorevole di questi mercati e compare un Marubozu.

Modelli sul grafico dei prezzi

Simile alle singole candele, i modelli composti da più candele sono un riflesso della psicologia collettiva nei mercati. Una rapida revisione di qualsiasi manuale di analisi tecnica può essere un po' opprimente, data la grande diversità di modelli di candele esistenti e la terminologia utilizzata (triangoli, cunei, piatti, picchi, canali, tra gli altri).

L'analisi storica delle fluttuazioni dei prezzi delle azioni rivela come determinati modelli si ripetono in modo ricorrente. Nonostante i progressi tecnologici, la mentalità degli investitori non è cambiata. L'unica cosa diversa oggi è l'eccesso di informazioni e dati disponibili. Successivamente, presenteremo Esempi di alcuni dei modelli più comuni:

modello di testa e spalle

Il modello testa e spalle è, forse, il motivo grafico più riconosciuto. È classificato come un modello di cambiamento, il che lo implica anticipa un'inversione o la fine di un trend in corso.

Come indicato da John J. Murphy nel suo lavoro 'Analisi tecnica dei mercati finanziari', cambiamenti di tendenza significativi richiedono un periodo di transizione. Tuttavia, questi periodi di transizione non sempre preannunciano un'inversione di tendenza. È importante sottolineare che la nozione di «modello di cambiamento» può creare un po' di confusione.

Quando una tendenza giunge al termine, non implica necessariamente che una nuova tendenza nella direzione opposta si scatenerà immediatamente. Molto probabilmente, ci sarà un movimento significativo contro la tendenza, seguito da consolidamenti laterali per un po', prima che si sviluppi una nuova tendenza.

Modello bandiera o bandiera toro

Il modello noto come bandiera prende il nome dalla forma che il prezzo assume sul grafico, simile a una bandiera al vento. I flag sono considerati modelli che indicano inversioni di tendenza. Ciò significa che puoi approfittare di una breve interruzione del trend principale per seguirlo.

È importante notare che l'azione del prezzo al pullback è molto meno intensa dell'azione del prezzo nella parte superiore della bandiera. Per quanto riguarda le strategie per uscire dal commercio, ci sono una moltitudine di opzioni. Un modo efficace potrebbe essere quello di impostare uno stop loss sopra la bandiera e aspettare di vedere cosa offre il mercato. Se il commercio procede favorevolmente, puoi prendere in considerazione l'uscita quando lo slancio inizia a diminuire.

Una corretta impostazione della bandiera dovrebbe essere in sintonia con la tendenza a lungo termine. Un modello di bandiera ribassista dovrebbe coincidere con una tendenza al ribasso sul grafico giornaliero o settimanale per massimizzare le possibilità di un'operazione di successo.

Indicatori tecnici

Gli strumenti di analisi delle tendenze possono essere utili per identificare nuove tendenze e discernere quando l'equilibrio tra domanda e offerta si sta spostando significativamente in una determinata direzione. Sebbene questi indicatori possano aiutarci a migliorare i nostri guadagni, non dobbiamo commettere l'errore di credere che il loro utilizzo ci assicuri benefici. In realtà sono strumenti che ci aiutano a prendere decisioni più informate., e non formule magiche per guadagnare soldi.

In termini semplici, questi indicatori tecnici sono funzioni o equazioni matematiche che vengono continuamente aggiornate in tempo reale sul grafico. Il valore di questi indicatori è che possono darci un vantaggio nel prevedere possibili movimenti di mercato. Queste equazioni possono variare da semplici medie dei prezzi nel tempo a calcoli basati su matematiche molto più complesse.

Alcuni dei vantaggi che queste equazioni matematiche potrebbero portarti sono:

  • previsione della direzione dei prezzi
  • Determinare se il prezzo di una criptovaluta è eccessivamente alto o basso
  • Confronta i movimenti di prezzo di due diverse criptovalute

Sono disponibili migliaia di indicatori tecnici. Sebbene ce ne siano molti numerici, ci concentreremo su quelli più utili per l'analisi tecnica: gli indicatori grafici. Questi possono essere rappresentati in vari modi (linee, barre, punti, colori…). Anche qualcuno con una conoscenza di base della matematica potrebbe progettare il proprio indicatore, con l'aiuto di un programmatore.

Tuttavia, se cerchi di prestare attenzione a tutti gli indicatori disponibili, potresti finire per essere sopraffatto. Alcuni indicatori hanno un costo, ma la maggior parte sono gratuiti. TradingView è uno strumento eccellente per visualizzare i grafici grazie all'ampia gamma di indicatori grafici gratuiti che offre. Qui parleremo brevemente di due degli indicatori grafici più popolari: l'RSI e il MACD.

Media mobile

la media mobile È un indicatore che combina il prezzo attuale con le variazioni che il prezzo ha subito in passato. Viene calcolato tenendo conto di un numero variabile di giorni o periodi di tempo. Per semplificare, la media mobile ci offre informazioni sullo slancio o impeto di un prezzo corrente. Il valore del titolo o della criptovaluta è in linea con il comportamento precedente? Siamo di fronte a una situazione di ipercomprato o ipervenduto? La media mobile è un compendio del trend prevalente che indica il grado di accordo tra domanda e offerta.

RSI: (indice di forza relativa)

Per capire come interpretare i grafici delle criptovalute, è quasi essenziale considerare il Relative Strength Indicator. RSI è l'abbreviazione di Relative Strength Indicator. L'indicatore RSI si concentra sull'identificazione delle condizioni di ipercomprato e ipervenduto ed è utile per rilevare discrepanze di prezzo. Puoi vedere l'RSI in azione nell'immagine qui sotto, sotto il grafico dei prezzi:

Quando l'RSI è basso, si dice che il titolo è "ipervenduto", indicando che è probabile che presto si riprenderà. Quando l'RSI è alto, il titolo è "ipercomprato", il che suggerisce che potrebbe scendere a breve. L'RSI viene visualizzato in un pannello separato dal grafico a candele, sopra o sotto. Questo perché l'RSI è calcolato in un intervallo compreso tra 0 e 100, il che significa che non scala sulla stessa scala del grafico a candele.

MACD (Divergenza di convergenza media mobile)

L'indicatore MACD (per il suo acronimo in inglese, Moving Average Convergence Divergence) Viene utilizzato per rilevare i cambiamenti nella quantità di moto del prezzo di un'azione. Raccoglie informazioni da varie medie mobili e, insieme ai livelli di supporto e resistenza, può aiutarci a scoprire i momenti giusti per acquistare o scaricare un asset.

Convergenza: quando due medie mobili si avvicinano l'una all'altra.

Divergenza: quando due medie mobili si allontanano l'una dall'altra.

Il MACD è composto da tre elementi fondamentali:

  • linea MACD, che calcola la distanza tra due medie mobili.
  • La linea di segnale, che identifica i cambiamenti nello slancio di un prezzo e innesca segnali di acquisto o vendita.
  • L'istogramma, che mostra la differenza tra la linea MACD e la linea di segnale.

Nel calcolo dell'indicatore MACD vengono considerate solo due linee: la linea MACD e la linea di segnale. La linea MACD è determinata sottraendo una media mobile di 26 periodis da una media mobile di 12. L'istogramma è semplicemente una rappresentazione visiva del movimento di queste linee.s. La linea di segnale è la media mobile a 9 periodi della linea MACD. Se la linea MACD attraversa la linea del segnale, può essere interpretata come un segnale di acquisto, e se accade il contrario, è un segnale di vendita.