Cosa fare se Linux non rileva un dispositivo USB 3

I sistemi operativi hanno alcuni difetti, tuttavia, molti hanno una soluzione. Per questo, dovresti saperlo Cosa fare se Linux non rileva un dispositivo USB?

Soluzioni per Linux per rilevare il tuo dispositivo USB

Sicuramente a un certo punto hai avuto un problema di connessione nel tuo sistema operativo, durante il collegamento di una tastiera, un'unità USB, un mouse, tra gli altri.

Questo può essere causato da molte ragioni, una di queste è che il file La porta USB è danneggiataoppure, ma, nel caso in cui non sia questo il problema, ci sono anche altre soluzioni, che vi mostreremo oggi.

Verificare che la porta USB sia rilevata correttamente

La prima soluzione che abbiamo per il tuo problema è verificare che quando si collega il dispositivo USB lo sia se viene rilevato dal computer.

Se il problema si verifica in Windows, il modo per verificarlo è guardare direttamente in Gestione dispositivi dove puoi vedere se viene rilevato o meno.

Nel caso del sistema operativo Linux, si consiglia di eseguire una patch utilizzando un comando. Devi scrivere »Isusb», viene subito visualizzato un elenco con tutti i dispositivi e le porte USB rilevati.

Eseguendo il comando ci si accorgerà tramite la lista, che il dispositivo non è connesso.

Cosa fare se Linux non rileva un dispositivo USB

Puoi eseguire il comando in due modi, uno di questi è con il tuo dispositivo collegato alla porta USB e l'altro è disconnesso.

Quando si tratta di dispositivi di archiviazione, il motivo per cui il sistema non lo rileva potrebbe essere dovuto a quanto segue:

  • Non esiste alcuna partizione sul dispositivo in grado di riconoscerlo o non dispone di una tabella delle partizioni, a seconda dei casi.
  • Il formato della partizione non può essere supportato dal sistema,

Controlla lo stato della porta USB

Un altro problema che può verificarsi è direttamente con la porta USB. Per questo motivo è importante verificarne lo stato.

Il modo più semplice per verificarne il funzionamento è farlo utilizzando qualsiasi altra porta USB del computer. Se rileva rapidamente il dispositivo, il problema è risolto, è la porta che presenta dei guasti o è danneggiata.

Nel caso in cui il tuo computer non disponga di altre porte disponibili per la verifica, dovresti provare il dispositivo USB su un altro computer, può essere un PC o un laptop.

Se il dispositivo non viene rilevato su nessun computer, i motivi sono due. Il primo è che i driver non sono installati sul sistema del computer e il secondo è che il dispositivo semplicemente non funziona più.

Riavvia Linux

Per molti utenti, questa soluzione potrebbe non essere la migliore, tuttavia, secondo gli esperti, risolve il problema.

La prima cosa da fare è verificare se la sospensione automatica è quella che genera il problema. Ora, se il dispositivo USB funziona perfettamente, significa che sta ricevendo alimentazione.

Riavviare Ubuntu 18.10 è facile, tuttavia, devi conoscere alcuni trucchi in modo che il processo venga eseguito correttamente ed evitare errori durante il suo funzionamento. Per questo motivo, ecco alcuni passaggi:

  • Il primo passo è aprire una finestra nel terminale per digitare quanto segue: cat /sys/module/usbcore/parameters/autosuspend
Cosa-fare-se-Linux-non-rileva-un-dispositivo-USB-1
  • Il display dovrebbe mostrare un valore di "2", il che significa che la sospensione automatica è completamente attiva.
  • Per risolvere questo problema, puoi modificare il file grub immettendo il seguente comando: sudo nano / etc / default / grub
  • Una volta lì, dovresti cercare quanto segue: GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT = »splash tranquillo»
  • Quando lo trovi devi modificarlo, ponendo: GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT=”quiet splash usbcore.autosuspend=-1″
  • Quindi devi premere Ctrl X in modo che il file venga salvato senza problemi e infine uscire.
  • Aggiorna grub digitando il comando: sudo update-grub
  • Voilà, l'ultima cosa che resta da fare è riavviare il sistema.

Nel caso in cui nessuna di queste soluzioni ti aiuti con il tuo problema, è meglio visitare uno specialista in sistemi operativi e computer Linux per determinare le vere cause.