Sei un appassionato di fotografia? Ti piace l'editing delle immagini? Allora questo è per te. Sebbene si pensi che per modificare le immagini devi essere un esperto, la realtà è che non è sempre così. Esistono programmi alternativi a Photoshop, come ad esempio GIMP, che ti permettono di a facile modifica delle immagini.

A questo si aggiungono i plug-in, che sono strumenti aggiuntivi che possono essere installati in GIMP in modo da avere una capacità di modifica migliore o maggiore. La cosa migliore è quella GIMP è un software di fotoritocco gratuito.quindi basta descargarlo per iniziare a modificare le tue foto.

È importante chiarire che la nuova e più aggiornata versione di GIMP (2.10.32) ha molti dei plugin o delle funzionalità del suo principale concorrente Photoshop. Tuttavia, ci sono plug-in molto vari e interessanti cosa puoi aggiungere in GIMP e ciò ti consentirà di apportare nuove modifiche o edizioni alle immagini.

Tavola Oscura

Darktable è una delle migliori opzioni se stai appena iniziando a imparare a modificare. Ha un interfaccia semplice ed intuitiva, molto facile da usare. Puoi apportare modifiche di base alle immagini senza doverle cambiare completamente o distruggerle. È uno strumento gratuito. Inoltre, è anche compatibile con i file RAW, quindi non avrai problemi durante la modifica di questo tipo di formato.

RawTherapee

A differenza del precedente, RawTherapee è uno strumento leggermente più avanzato. È più di eccellente processore di immagini RAW, con opzioni di mappatura dei toni e funzionalità HDR. È davvero veloce grazie al suo flusso di lavoro che permette di elaborare e modificare i file senza problemi, basta aprire un'immagine RAW in GIMP e si avvierà automaticamente.

G'MIC

Al terzo posto abbiamo G'MIC, senza dubbio uno dei plug-in più famosi esistenti per GIMP. Questo ha più di 500 filtri che hai a portata di mano per tipi rapidi di ritocco nell'editing delle immagini. Puoi anche giocare con il bilanciamento del colore e le curve, i cursori HSL, gli stili metallici e le macchie di colore.

Risintetizzatore

Ti è capitato di scattare una fotografia, ma quando la vedi vuoi cancellarne qualcosa? Bene, Resynthesizer è lo strumento perfetto per questo, poiché si distingue per essere un eccellente rimozione di oggetti in foto. Inoltre, la sua rimozione riempie in modo intelligente il contenuto vuoto in base all'immagine.

Questo strumento è in grado di identificare il contenuto a dell'immagine da rimuovere e riempilo con i pixel e i motivi necessari per avere una buona immagine. Anche se è vero che Resynthesizer non è perfetto e può commettere degli errori, la realtà è che è un'opzione molto utile che offre buoni risultati. Senza dubbio, uno dei migliori plug-in per GIMP.

Wavelet Decomporre Script-Fu

Se ciò di cui hai bisogno è ritoccare i volti, Wavelet è lo strumento perfetto per te. Questo plug-in GIMP è una delle migliori opzioni che puoi ottenere per apportare modifiche a quelle aree precise. Per raggiungere questo obiettivo, Wavelet utilizza un algoritmo che consente di identificare e ridurre il rumore nelle foto.

Inoltre, è in grado di regolare quei rumori dell'immagine che possono essere generati dalla fotocamera stessa che ha scattato la foto. Non avrai problemi con Wavelet, poiché ha un'interfaccia molto facile da usare e ha un'intelligenza che fa gran parte del lavoro per te.

Hugin

Ti piacciono le foto panoramiche? Hugin è il plug-in perfetto con cui puoi creare immagini panoramiche in GIMP. Come funziona? Semplice, Hugin ti permette di generare un panorama composto da una serie di immagini che hai già avuto prima. Questo corregge gli angoli non corrispondenti, così come le esposizioni.

Hugin è uno strumento molto facile da usare, basta caricare le immagini e specificare i punti in comune di ciascuno.

Collezione Nik

Nik Collection è uno strumento che fornisce funzionalità aggiuntive a GIMP, alcuni di questi sono: correzione del colore, elaborazione delle immagini HDR, creazione di effetti creativi e conversione specializzata delle immagini in bianco e nero.

È importante notare che oggi Nik Collection appartiene a DoX ed è uno strumento a pagamento. Tuttavia, le versioni vecchie e gratuite sono ancora disponibili che puoi scaricare.

BIMP

Hai bisogno di modificare più immagini contemporaneamente? BIMP è il plug-in GIMP perfetto per te. questo strumento consente di modificare diverse foto contemporaneamente. Puoi ridimensionare, ruotare, ritagliare o creare una filigrana e metterla sulle immagini in una sola volta.

BIMP è davvero importante, in quanto GIMP stesso non viene fornito con questa opzione di modifica delle immagini in batch.. In questo modo puoi risparmiare tempo lavorando ed evitare possibili errori.

lensfun

Lensfun è un plug-in che ti consente risolvere qualsiasi problema relativo alla distorsione dell'obiettivo. Puoi correggere distorsioni o vignettature, poiché è in grado di rilevare automaticamente quale fotocamera stai utilizzando, il tipo di obiettivo che ha e le informazioni corrispondenti all'immagine.

Ridimensionamento liquido

Liquid Rescale è, senza dubbio, uno dei plug-in indispensabili che devi avere in GIMP. Questo strumento utilizza un algoritmo che analizza l'immagine per poterne modificare le dimensioni o le proporzioni. Soprattutto, lo fa senza generare distorsioni sulle persone o sugli oggetti che appaiono nella fotografia. Va notato che il ridimensionamento è automatico.

Così, puoi allungare o regolare un'immagine in cui appare una persona o un oggetto nel mezzo di un paesaggio o di un certo sfondo. Poiché, Liquiq Rescale è in grado di identificare la sagoma della persona e dell'oggetto e di differenziarla dal resto della fotografia, applicando così la regolazione o l'allungamento rispetto al resto degli elementi all'interno della foto e mantenendo la proporzione.

Domande frequenti

Sebbene i plug-in di GIMP siano quasi tutti facili da usare e abbastanza utili, ci sono sempre domande quando inizi a utilizzare questo strumento. Alcuni spaziano da dove i plug-in possono essere scaricati, a come installarli, a dove sono memorizzati sul tuo computer.

Da dove puoi scaricare i plug-in di GIMP?

Scarica i plugin per GIMP È un lavoro un po' complicato.. Questo perché ci sono diversi siti dove puoi scaricarli, e alcuni di essi potrebbero non essere affidabili o potrebbero non permetterti di accedere al plug-in corretto.

Tuttavia, ti consigliamo di cercare su Google e accedere ai siti ufficiali di alcuni dei plug-in in modo da poterli scaricare da lì.

Come installare i plugin di GIMP?

I plug-in possono essere installati in due modi: automatico o manuale. Come dice il nome, la forma automatico è il più semplice, poiché una volta scaricato il file e individuato, è sufficiente fare doppio clic su di esso e il plug-in verrà installato come se fosse un programma indipendente.

Ora la forma manuale è più complicato, poiché il plug-in sarà solitamente compresso in un file .zip, quindi dovrai decomprimerlo e salvarlo. Si consiglia di posizionarlo in un luogo facile da trovare (può essere un desktop).

Successivamente, dovresti aprire GIMP. Tieni presente che lo è importante che tu sappia se sono file "py" o "smc".. Questo perché il processo per aggiungere il plug-in varia a seconda di questo.

Sapendo questo, dovresti andare su "Preferenze" e fare clic su "Cartelle". Se il file è di tipo “py”, dovrai cliccare su “Plugins”. Ma se sono di tipo "smc", devi cliccare su "script".

Infine, sarai in grado di vedere due cartelle. Seleziona "Utenti" e fai clic su "Mostra posizione file in file manager". Quindi sposta i file decompressi nella cartella e riavvia GIMP quindi puoi usarli.

Dove vengono salvati i plug-in di GIMP per impostazione predefinita in base al tuo sistema operativo?

Tieni presente che i plug-in vengono salvati per impostazione predefinita in luoghi diversi a seconda del sistema operativo in uso: Windows, MAC o Linux.

En Windows, i plug-in sono generalmente memorizzati nella cartella "Program Files". Una volta lì, dovrai cercare la cartella chiamata "lib \ gimp \ * versione * \", quindi fare clic su "plugins".

Se lo hai MAC è più facile da individuare poiché tutti i crips vengono scaricati nello stesso posto: '/Applications/GIMP.app/Contents/Resources/share/gimp/2.0/scripts/' e plug-in eseguibili nel percorso '/Applications/GIMP .app/Contents /Resources/lib/gimp/2.0/plug-ins/', mentre quelli privati ​​sono generalmente memorizzati in '$HOME/Library/Application Support/GIMP/2.8/plug-ins/'.

Ora se stai usando Linux, devi cercare la cartella nascosta denominata “* percorso home catalog * / .gimp – * versione *”.

da Hector Romero

Giornalista nel settore tecnologico da più di 8 anni, con una vasta esperienza di scrittura in alcuni dei blog di riferimento su navigazione Internet, app e computer. Sono sempre informato sulle ultime novità riguardanti i progressi tecnologici grazie al mio lavoro di documentario.